Dibattito sul BLS con o senza venilazioni

04.03.2009 10:36

 

FORM ON LINE: I LAICI DEVONO FARE IL BLS SENZA VENTILAZIONE? -

  

L’ American Heart Association (AHA) ha pubblicato su Circulation uno “Science Advisory” sulla tecnica di rianimazione cardiopolmonare senza ventilazione (ovvero utilizzando le sole compressioni toraciche). In due Studi pubblicati su Lancet lo scorso anno, veniva fuori un alta percentuale di soggetti con arresto cardiaco che non ricevevano alcuna rianimazione cardiopolmonare da parte delle persone presenti, e nei soggetti che venivano rianimati, una parte avevano un BLS completo ed una parte solo compressioni toraciche (“hands-only CPR”). Sorprendentemente i pazienti sottoposti a BLS con le sole compressioni toraciche mostravano un outcome migliore. Moli altri ancora gli articoli sull’argomento. Una delle speculazioni che si possono fare è  la possibilità che una delle maggiori limitazioni da parte delle persone non formate per il BLS a praticare la rianimazione sia la paura a praticare la ventilazione bocca a bocca o la difficoltà a coordinare le due attività. L’esecuzione delle sole compressioni toraciche (considerato che la maggior parte degli arresti cardiaci è primariamente di natura cardiaca) sarebbe in grado nei primi minuti di essere efficace. Nelle nuove raccomandazioni dell’AHA/ECC Committee, di Classe IIa è la seguente: Una persona senza formazione per il BLS deve effettuare la hands-only CPR … fino a che arriva un defibrillatore automatico esterno”. E ancora: Se la persona ha una formazione in BLS …  deve effettuare o il BLS convenzionale con rapporto 30:2 compressioni/ventilazioni (Classe IIa) o la hands-only CPR (Classe IIb).

L’European Resuscitation Council in proposito ha inviato un avvertimento dove, dopo aver rivisto gli studi finora pubblicati, afferma che non c’è sufficiente evidenza al momento per fare alcuna modificazione delle precedenti linee guida. E ribadisce, quindi, che il BLS debba essere fatto alternando 30 compressioni toraciche, di forza e profondità adeguata ad una velocità di 100 / min, con due ventilazioni bocca a bocca. Il rianimatore si deve assicurare di fare le insufflazioni con la minima interruzione possibile delle compressioni toraciche.

 

Cerca nel sito

(Dedicated to the Wise-Man R.SJV) 

 "I am working hard, I am carefully preparing my next error"  - "Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore"

Bertolt Brecht 

 SEGUICI ANCHE SU... Follow MedEmIt on Twitter

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

MedEmIt ti aiuta? Aiuta MedEmIt!!!

Aiutaci a mantenere questo Sito. Dai quello che puoi! Siamo tanti e con pochi euro da tutti riusciremo a farlo! 

 

 Fai la tua DONAZIONE in modo sicuro online tramite Pay Pal o Carta di credito (clicca sul pulsante "donazione")

   

 

 

o in Banca tramite IBAN 

IT 56 T  05390  03000  000000091682

Banca popolare dell’Etruria e del Lazio - Agenzia 1, Perugia - Intestato a “Medicina d’Emergenza Italia – MedEmIt” 

 

 
MedEmIt La Stazione della formazione in Medicina d'urgenza