Gestione delle distorsioni severe della caviglia di Mauro Gallitelli

04.03.2009 10:14

 

 FORM on LINE: MUOVERLA PRIMA NON E’ MEGLIO - Commento di Mauro Gallitelli (Consultant in Emergency Medicine, Heart of England NHS Trust Birmingham).  

 Negli ultimi anni si è diffusa la tendenza di trattare in modo funzionale (mobilizzazione precoce) le distorsioni di caviglia non complicate da fratture.  A favore di questa tendenza c’è la credenza che una mobilizzazione precoce porti ad una minore compromissione della propriocezione, ad una minore  “stiffness” dell’articolazione e quindi, alla fine, ad un recupero funzionale  più rapido (Scan J Med Sci Sports 2003; 13: 150–54).

 

Questo contro il “buon senso” per cui al tessuto danneggiato bisogna dare il tempo di riparare e al tessuto cicatriziale di formarsi per riportare insieme i monconi dei legamenti . Questo “buon senso” detta legge nel trattamento di gran parte delle lesioni legamentose (collaterali del ginocchio, legamenti dell’articolazione gleno-omerale e acromio-clavicolare, ecc.), ma la caviglia sembrava far eccezione …

 

Lo studio di Lamb e coll. recentemente pubblicato su Lancet  è destinato a riportare in voga un trattamento più  “cauto” di queste lesioni, dimostrando la superiorità a 3 mesi della  immobilizzazione (in testa l’apparecchio gessato) rispetto al bendaggio  elastico (“Tubigrip”). A 9 mesi i trattamenti di immobilizzazione sembrano  avere gli stessi risultati del semplice bendaggio compressivo  (forse i  legamenti riparano in modo più rapido se trattati con una immobilizzazione più  “drastica?). In questo Studio sSono state considerate  le distorsioni di caviglia severe,  dove il termine  “severo” veniva definito come l’impossibilità di camminare a distanza di  almeno 3 gg dall’evento.

 

The Lancet, Volume 373, Issue 9663, Pages 575 - 581, 14 February 2009

Cerca nel sito

(Dedicated to the Wise-Man R.SJV) 

 "I am working hard, I am carefully preparing my next error"  - "Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore"

Bertolt Brecht 

 SEGUICI ANCHE SU... Follow MedEmIt on Twitter

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

MedEmIt ti aiuta? Aiuta MedEmIt!!!

Aiutaci a mantenere questo Sito. Dai quello che puoi! Siamo tanti e con pochi euro da tutti riusciremo a farlo! 

 

 Fai la tua DONAZIONE in modo sicuro online tramite Pay Pal o Carta di credito (clicca sul pulsante "donazione")

   

 

 

o in Banca tramite IBAN 

IT 56 T  05390  03000  000000091682

Banca popolare dell’Etruria e del Lazio - Agenzia 1, Perugia - Intestato a “Medicina d’Emergenza Italia – MedEmIt” 

 

 
MedEmIt La Stazione della formazione in Medicina d'urgenza